Confettura di fragole e radice di zenzero

Risultato finale

Questa primavera, così calda e soleggiata, ci ha regalato fragole in abbondanza, molto saporite e gustose. Come non farsi prendere dalla voglia di mangiarle in ogni momento della giornata, e in ogni modo? Sono così belle, così buone e fanno anche bene alla salute!!! Ci sono mille modi per utilizzarle, in torte o in morbidi muffin, ed anche in insalate e ricette salate, come ad esempio nelle mie mini quiche al nero di seppia con gamberi allo zenzero. Ma sicuramente il modo migliore per conservarle, e poterle avere a disposizione anche nei mesi a venire, è preparare delle ottime confetture, abbinandole anche ad altri ingredienti. In questo caso, la radice di zenzero, dona una marcia in più alla dolcezza delle fragole, con la sua nota aspra e leggermente piccante. Una confettura semplice e veloce, ottima per essere abbinata a crostate, biscotti e cheesecake, della quale vi innamorerete di certo!

Confettura di fragole e radice di zenzero
Autore: 
Tipo di ricetta: Confetture
Cucina: Italiana
Tempo di Preparazione: 
Tempo di Cottura: 
Tempo Totale: 
Porzioni: 2 vasetti 250 g
 
Ingredienti
  • 800 g di fragole
  • 30 g di radice di zenzero fresca
  • 300 g di zucchero di canna
  • 1 limone biologico
Istruzioni
  1. Lavare e mondare le fragole, tagliarle a pezzi e metterle in una ciotola
  2. Aggiungere il succo del limone e lo zenzero pelato e spremuto con uno spremiaglio
  3. Aggiungere lo zucchero, mescolare e lasciar riposare in frigorifero per alcune ore, anche tutta la notte
  4. Mettere sul fuoco una casseruola larga in acciaio dal fondo pesante, versarvi le fragole e lasciarle cuocere per circa 1 ora a fuoco basso (senza coperchio) schiumando se necessario
  5. Passato questo tempo spegnere il fuoco e frullare le fragole con un mixer ad immersione, rimettere la casseruola sul fuoco e proseguire la cottura per circa 30 minuti, o comunque fino a quando si ottiene la consistenza desiderata, tenendo presente che la confettura, raffreddandosi, diventerà molto più densa.
  6. Versare la confettura ancora bollente in vasetti di vetro sterilizzati fino ad un dito dal bordo utilizzando un imbuto, avvitare i tappi e capovolgere. Rigirare i vasetti solo quando si saranno completamente raffreddati
  7. Verificare che si sia formato il sottovuoto premendo al centro del tappo: non dovrà più sentirsi il tipico clik clak. Per sicurezza consiglio di effettuare una seconda sterilizzazione dei vasetti pieni, seguendo le istruzioni che troverete cliccando sul link in fondo alla pagina.
  8. La confettura può essere consumata subito ma più passa il tempo e più acquista sapore.

Link utili: Come sterilizzare i vasetti per marmellate e confetture

Confettura di fragole e zenzero

2 comments

Lascia un commento

Vota questa ricetta: