Patties (polpette)di salmone cotto al vapore e patate

Risultato finale

Questa è una ricetta veramente leggera a salutare, con pochi e semplici ingredienti, dove il salmone regna incontrastato. Inoltre prevede la cottura a vapore dei filetti di pesce, sfruttando il calore dell’acqua in cui si metteranno a lessare le patate. Un modo economico e veloce di cucinare, che renderà ancora più delicato il salmone. Infine basterà passare le patties in padella per renderle croccanti e davvero appetitose. Un’occasione da non perdere per utilizzare la cottura a vapore!

5.0 from 1 reviews
Patties di salmone cotto al vapore e patate
Autore: 
Tipo di ricetta: Secondi
Cucina: Italiana
Tempo di Preparazione: 
Tempo di Cottura: 
Tempo Totale: 
Porzioni: 4 persone
 
Ingredienti
  • 600 g di patate
  • 500 g di filetti di salmone senza lische e con la pelle
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 2 cucchiai di farina + quella per infarinare
  • 1 uovo grande da allevamento all'aperto (o due piccoli)
  • olio extra vergine d'oliva q.b.
  • sale marino integrale
  • pepe nero
  • 2 limoni non trattati
Istruzioni
  1. Pelare le patate e tagliarle in pezzi delle stesse dimensioni
  2. Mettere una pentola d'acqua salata sul fuoco e portarla ad ebollizione
  3. Immergere le patate nell'acqua per farle lessare e strofinare i filetti di salmone con olio d'oliva e un pizzico di sale e pepe
  4. Mettere un cestello per la cottura a vapore sulla pentola dove stanno bollendo le patate e inserirvi i filetti di salmone. Sigillare il tutto con della carta stagnola e con un coperchio.
  5. Abbassare la fiamma e lasciar cuocere per circa 15 minuti o comunque finché le patate e il salmone saranno ben cotti
  6. A cottura ultimata togliere il salmone dal cestello (stando attenti a non scottarsi nell'asportare la stagnola) e appoggiarlo su un vassoio per farlo raffreddare
  7. Scolare le patate e lasciarle raffreddare
  8. Mettere le patate in una grossa terrina e schiacciarle bene con una forchetta
  9. Togliere la pelle al salmone, assicurarsi che non ci siano lische e spezzettarlo con le mani nella terrina insieme alle patate
  10. Aggiungere il prezzemolo tritato finemente, la farina, l'uovo, la scorza grattugiata di un limone, una presa di sale e pepe e mescolare bene il tutto
  11. Infarinare le mani, poi prendere dei pugnetti di composto e lavorarli fino ad ottenere delle polpettine rotonde
  12. Appoggiare le polpettine rotonde sul piano infarinato e schiacciarle leggermente con il palmo della mano per conferire una forma appiattita, a dischetto, infarinarle bene e disporle su un vassoio anch'esso infarinato
  13. Coprire le patties con la pellicola trasparente e lasciarle riposare in frigorifero per un'oretta per farle rassodare
  14. Trascorso questo tempo mettere una grossa padella antiaderente sul fuoco con un velo uniforme di olio extravergine d'oliva. Quando l'olio sarà ben caldo aggiungere le patties e farle cuocere per circa ¾ minuti per lato, finché saranno croccanti e dorate.Visto il numero delle patties andranno cotte in due riprese
  15. Servire in tavola ancora calde, dopo averle depositate sulla carta assorbente per eliminare l'olio in eccesso e aver dato un'ultima spolverata di sale, insieme agli spicchi di un limone
Note
Quando si utilizza la scorza grattugiata degli agrumi bisogna stare attenti a non intaccare la parte bianca della buccia perché ha un gusto amaro e andrebbe a rovinare le nostre ricette.

 

6 comments

  1. Anto says:

    Ehi mi avete convinto visto che non è difficile lo faccio domani sera …poi vi dico.

    Meriti veramente un applauso per il tuo impegno e la passione …vedrai che arriveranno i frutti.!!!

    Anto.. un bacio.

    • Afrodita says:

      Grazie davvero! Ogni tanto mi deprimo un pò perchè non vedo i risultati che vorrei, soprattutto perchè ci metto tanto impegno e cerco di stare attenta ai minimi dettagli, quindi le tue parole mi sollevano il morale! Speriamo che i frutti arrivino…

Lascia un commento

Vota questa ricetta: