Mini piadina romagnola al farro con pere all’aceto balsamico, crema di gorgonzola e noci tostate

Risultato finale

Questa ricetta è l’esempio lampante di quello che cerco di spiegare quando parlo di semplicità in cucina. Me l’avrete sentito dire così tante volte che ormai mi avrete a noia! Però cosa c’è di più bello di pochi semplici ingredienti che si uniscono, dando vita, come per magia, ad un tripudio di sapori unico e perfetto, tale da risvegliare e mandare in estasi le nostre papille gustative?? Ed è ancora più incredibile quando si riesce ad ottenere un risultato di questo tipo senza utilizzare ingredienti strani, difficili da reperire o provenienti da chissà quale posto del mondo. E ogni ingrediente è protagonista, ha il suo carattere, non viene nascosto o sopraffatto dagli altri, ma al contrario valorizzato. Come quando si abbinano le pere con il formaggio…che connubio fantastico!!! Certo, avete ragione, non ho inventato niente e non sono stata neanche molto originale, però questo non è solo un grande classico, è anche, e sopratutto, qualcosa di sublime. E niente mi sembrava più adatto per le mie mini piadine in versione finger food, con le quali partecipo, per la prima volta, ad uno dei contest mensili più seguiti e famosi nel mondo dei foodblogger, ossia l’ MT Challenge!!! Questo mese la sfida ci impone di cimentarci nella preparazione della piadina romagnola, tipico street food della Riviera e prodotto IGP, che ci viene presentata e proposta da Tiziana, nel suo blog L’Ombelico di Venere, con la sua ricetta tradizionale e infallibile, spiegata nei minimi dettagli. Fino ad ora ho sempre pensato che preparare in casa la piadina fosse difficile, e quindi mi sono sempre limitata a comprare quelle già pronte, o a gustarmi quelle comprate nei chioschetti al mare. Ma mi sbagliavo di grosso!! Grazie a Tiziana, e alla sua fantastica ricetta, ho scoperto di poterle realizzare in modo molto semplice con le mie sante manine, ottenendo un risultato davvero ottimo. Dopo aver visto le innumerevoli e fantasiose versioni già proposte dagli altri sfidanti, mi ero un pochino abbattuta, perchè sembrava che non ci fosse più niente di nuovo da inventare. Alla fine però sono nate queste mini piadine, che danno l’illusione di essere delle tortine dolci con la panna, e invece sono degli antipasti davvero sfiziosi, con una sontuosa mousse a base di gorgonzola e mascarpone, dei cubetti di pere agrodolci e per finire delle croccanti noci tostate!!! Irresistibili!!!

Con questa ricetta partecipo all’ MT Challenge nr. 40

MT Challenge

Mini piadina romagnola al farro con pere all'aceto balsamico, crema di gorgonzola e noci tostate
Autore: 
Tipo di ricetta: Antipasti
Cucina: Italiana
Tempo di Preparazione: 
Tempo di Cottura: 
Tempo Totale: 
Porzioni: 25 mini piadine
 
Ingredienti
Per le piadine:
  • 100 g di farina di farro biologica
  • 65 g di farina di grano tenero tipo 0
  • 40 g di latte
  • 40 g di acqua minerale
  • 30 g di strutto
  • 5 g di lievito per torte salate
  • 3 g di sale
  • un pizzico di bicarbonato
Per la farcitura:
  • 2 pere tipo Abate
  • una noce di burro
  • 1 cucchiaio di aceto balsamico di Modena
  • 200 g di gorgonzola
  • 200 g di mascarpone
  • una manciata di noci già sgusciate
Istruzioni
  1. Per la piadina ho seguito il procedimento di Tiziana: fate scaldare al microonde il latte e l'acqua per pochi secondi in modo che siano tiepidi e lasciate ammorbidire lo strutto mezz'ora circa fuori dal frigorifero.
  2. Su di una spianatoia disponete la farina e fate un buco al centro con la mano. All'interno mettete lo strutto a pezzetti con il lievito, il bicarbonato e il sale, schiacciatelo con la forchetta per ammorbidirlo, aggiungete l'acqua e il latte. La consistenza inizialmente potrebbe essere un pochino appiccicosa e la pasta si attaccherà al piano di lavoro ma impastando per una decina di minuti, cambierà staccandosi e diventando molto morbida e liscia. Se il liquido è troppo poco si sfalda e risulta un po' dura, in questo caso aggiungere un pò di acqua. L'impasto può essere preparato anche con l'impastatrice, viene benissimo, basterà mettere tutti gli ingredienti assieme e lavorarli con il gancio impastatore per circa 5 minuti fin quando il composto risulterà omogeneo e si staccherà dalle pareti del contenitore.
  3. Mettete l'impasto in una ciotola e coprite con la pellicola per alimenti. Lasciate riposare 48 ore al fresco, massimo 20°C, se fosse più caldo potete lasciare riposare la pasta in frigorifero e metterla a temperatura ambiente 2 ore prima dell'uso.
  4. Al momento dell' uso dividete la pasta in 4 pezzi della stessa grandezza, formate delle palline e lasciatele riposare almeno mezz'ora.
  5. Infarinate appena la spianatoia e disponetevi una pallina d'impasto, schiacciatela con la punta delle dita, stendetela con il mattarello girandola spesso in modo che rimanga rotonda, fino ad uno spessore di circa ⅔ mm, quindi ricavate con un tagliapasta rotondo (7 cm di diametro) tante piccole piadine, continuando allo stesso modo con le altre tre palline di pasta (otterrete circa 25 mini piadine)
  6. Scaldate il testo o l'apposita teglia di terracotta, su un fornello a doppia fiamma, con sotto uno spargifiamma. Se non avete nessuna di queste teglie utilizzate una padella antiaderente piuttosto larga (io ho utilizzato una piastra per le crepes dal fondo pesante). La temperatura non dovrà essere troppo alta altrimenti le piadine si bruciano fuori e rimangono crude all'interno, ma nemmeno troppo bassa. Potete fare una prova con un piccolo pezzetto di pasta per regolare la giusta temperatura. Cuocete pochi minuti per lato, controllate sempre alzando le piadine con una paletta. Potrete cuocerne almeno 8 per volta.
  7. Per la farcitura: pelare e tagliare le pere a piccoli cubetti e metterle a cuocere in una padella antiaderente con una noce di burro, aggiungere un cucchiaio di aceto balsamico di Modena e proseguire la cottura per qualche minuto (le pere devono leggermente ammorbidirsi ma restare croccanti). Spegnere il fuoco e tenere da parte.
  8. Preparare la crema di formaggio mettendo in un mixer il gorgonzola e il mascarpone, tolti dal frigorifero da circa mezz'ora in modo che siano morbidi, e frullarli per ottenere una crema
  9. Tritare le noci a pezzettini con un coltello e farle tostare in una padellina senza grassi
  10. Comporre le mini piadine mettendo su ciascuna un giro di crema di gorgonzola utilizzando una sac à poche, qualche pezzettino di noce tostata, qualche pera all'aceto balsamico, quindi concludere con un ciuffetto di crema di gorgonzola e qualche pezzettino di noce tostata.

6 comments

  1. tiziana says:

    Da quando ho scoperto, tanti anni fa, che l’abbinamento formaggio e pere è a dir poco eccellente, non l’ho più lasciato ed è proprio una di quelle cose delle quali qualche volta ho davvero voglia!! Non c’è che dire, queste minipiade sono invitanti, golose, ricche di gusto e io amo l’agrodolce!!! ottima partenza e ben arrivata all’MTC!!!

    • Afrodita says:

      Ciao Tiziana, è un piacere conoscerti!!! Concordo in pieno: il formaggio con le pere è qualcosa di veramente goloso…e anche io adoro l’ agrodolce. Ti ringrazio per avermi fatto scoprire la piadina fatta in casa grazie alla tua ricetta strepitosa. L’ impasto è venuto molto morbido e il sapore finale della piadina era ottimo. È una bella emozione partecipare a questa sfida ed essere entrata a far parte del vostro grande e simpatico gruppo!

Lascia un commento

Vota questa ricetta: