Muffins salati alla zucca con pancetta, pepe nero ed erba cipollina

Muffins salati alla zucca e guanciale

Dopo tanta latitanza dal blog, in un periodo molto pesante e difficile, finalmente torno a vedere un piccolo spiraglio di luce, e trovo un attimo di tempo per postare questi stupendi muffins salati, che hanno riscosso così tanto successo, da doverli preparare due volte nel giro di pochi giorni. Ma il merito non è tutto mio, perchè se ho imparato a sfornare dei muffins da urlo, soffici e con la cupoletta bella gonfia, è solo grazie alla ricetta di Francesca del blog Burro e zucchero. Ormai è passato più di un anno, da quando Francesca ha proposto i muffins dolci e salati, come tema della sfida nr. 43 dell’MTchallenge, ma io continuo a fare tesoro dei suoi insegnamenti. Va quindi a lei una vagonata di ringraziamenti, perchè questi muffins strepitosi hanno contribuito a rendere perfetto il buffet che ho realizzato, per degli amici speciali, la sera di Santa Lucia. Per tutti quelli che sono rimasti folgorati, dopo l’assaggio di queste piccole soffici bontà, e per quelli che ne hanno solo sentito tessere le lodi, ecco finalmente la ricetta, con tutti i relativi segreti!

Muffins salati alla zucca con pancetta, pepe nero ed erba cipollina
Autore: 
Tipo di ricetta: Antipasti
Cucina: Italiana
Tempo di Preparazione: 
Tempo di Cottura: 
Tempo Totale: 
Porzioni: 12 muffins
 
Ingredienti
  • 300 g di farina di grano tenero tipo 0 debole (W 170)
  • 150 g di zucca già cotta (serviranno circa 250 g di zucca cruda già pulita)
  • 120 g di pancetta
  • 50 g di Parmigiano Reggiano grattugiato
  • 125 g di yogurt al naturale senza zucchero a temperatura ambiente
  • 70 g di burro + quello per ultimare
  • 2 uova da allevamento all'aperto a temperatura ambiente
  • 1 cucchiaio abbondante di erba cipollina fresca
  • ½ cucchiaino di sale fino
  • 1 pizzico di bicarbonato
  • 8 g di lievito per torte salate
  • 1 cucchiaino di pepe nero
  • olio extra vergine di oliva q.b.
Istruzioni
  1. Pelare la zucca, tagliarla a cubetti e cuocerla in padella con un filo di olio extra vergine di oliva e una presa di sale, fino a quando non sarà completamente morbida. Durante la cottura coprire la padella con un coperchio ed aggiungere ogni tanto un goccio di acqua per non fare attaccare la zucca. A cottura ultimata frullare la zucca rendendola una crema.
  2. In una piccola padella antiaderente far rosolare la pancetta tagliata a cubetti per pochi minuti, eliminare il grasso rilasciato ed accumulato sul fondo, e tenere da parte su carta assorbente
  3. Preriscaldare il forno a 190° in modalità statica.
  4. Far fondere il burro e lasciarlo intiepidire
  5. In una terrina versare gli ingredienti secchi: la farina setacciata, il lievito, il bicarbonato, il sale, il parmigiano reggiano grattugiato, l'erba cipollina tagliata piccole a rondelle, abbondante pepe nero al mulinello (circa un cucchiaino) e la pancetta cotta in precedenza. Mescolare il tutto
  6. In un seconda terrina versare gli ingredienti liquidi: sbattere le uova, aggiungere il burro fuso, lo yogurt e la crema di zucca. Amalgamare bene il tutto.
  7. Fare una fontana al centro degli ingredienti secchi e versarvi quelli liquidi. Mescolare con un cucchiaio, facendo attenzione a non fare più di 11/12 giri, per evitare di lavorare troppo l'impasto e quindi di far sviluppare la maglia glutinica, che renderebbe poco soffici i muffins.
  8. Distribuire il composto in 12 stampi per muffins, ricoperti con gli appositi pirottini di carta. Per facilitare l'operazione utilizzare un cucchiaio dosagelato, in modo da prelevare uguali quantità di impasto, riempiendo i pirottini fino a ⅔ dal bordo o fino al bordo
  9. Infornare nella parte centrale del forno, abbassare la temperatura a 180° e proseguire la cottura per circa 20/25 minuti, aprendo lo sportello per verificare la cottura solo negli ultimi minuti. I muffins dovranno risultare leggermente dorati in superficie, ma ancora morbidi ed umidi all'interno. Per controllare che non siano crudi fare la prova stecchino.
  10. Estrarre dal forno e lasciar intiepidire per 5 minuti, quindi togliere dagli stampi e disporre su una gratella in modo da far circolare l'aria anche alla base, evitando che resti troppo umida e molliccia. Ultimare i muffins mettendo sulla cupoletta di ciascuno un pezzettino di burro, il quale sciogliendosi li renderà ancora più morbidi (effettuare questa operazione quando i muffins sono ancora tiepidi)
  11. Meglio servire i muffins tiepidi, e per conservarli al meglio metteteli in un contenitore coperto con un canovaccio.o un vaso di vetro o scatola di biscotti, basta che non abbiano chiusure ermetiche altrimenti si formerà sui muffins una patina umida ed appiccicosa.
  12. I muffins già cotti si congelano perfettamente fino a 3 mesi. Lasciateli raffreddare completamente poi avvolgeteli già porzionati (tipo 4-5 alla volta) in fogli di alluminio o in contenitori di plastica ermetici o ancora, in sacchetti frigo. Scongelateli a temperatura ambiente oppure in forno avvolti in alluminio per circa 15-20 minuti a 150°-170°C.
Note
Tutti i segreti e le indicazioni per ottenere dei muffins perfetti li trovate nel dettagliato post di Francesca, che vi consiglio di andare a leggere, in ogni caso qui riassumo alcune regole fondamentali:
- utilizzare una farina debole, con poca forza
- utilizzare ingredienti a temperatura ambiente
- versare gli ingredienti liquidi in quelli secchi (e non viceversa)
- mescolare poco l'impasto (assolutamente no a sbattitori elettrici), solo quel tanto che serve per far amalgamare gli ingredienti, per evitare si far sviluppare il glutine contenuto nella farina, il quale renderebbe l'impasto elastico, con il risultato di muffins stopposi

 

2 comments

  1. Francy says:

    Ciao carissima! Sono molto contenta che i miei muffi a vi siano piaciuti, sono bellissimi ma qui il merito è tutto tuo!! Sono contenta anche di leggere che ti stai lasciando alle spalle un periodo difficile .. Ti auguro Buon Natale e di passare questi giorni di festa in serenità e pace ! ?

    • Afrodita says:

      Cara Francesca, grazie ancora per la ricetta, e per tutti i segreti che mi hai insegnato. Spero che anche tu abbia passato delle feste serene e piene di affetto, e ti auguro un anno nuovo piene di tante cose belle! Un abbraccio grande

Lascia un commento

Vota questa ricetta: