Gnocchi di fagioli con pesto di fave e menta alla ligure per Quanti modi di fare e rifare

Risultato finale

Il tempo vola (purtroppo!), è già arrivato maggio, siamo già alla seconda domenica del mese, e ci aspetta già un nuovo appuntamento nella cucina di Quanti modi di fare e rifare. Questa volta ad ospitarci è Solema del blog La cucina di nonna Sole, con i suoi gnocchi di fagioli, vegani e molto salutari. Cucino spesso gli gnocchi, in famiglia piacciono molto a tutti, ed ho provato ormai molte varianti, quelli classici di patate, quelli di zucca, quelli di ricotta e spinaci, quelli con la farina di castagne, quelli di riso…ma quelli di fagioli non li avevo mai provati, e devo dire che mi hanno conquistata! Per la mia versione, ho pensato di abbinarli ad un pesto di fave e menta, ispirandomi al famoso pesto della riviera ligure di ponente, chiamato marò. Si tratta di una salsa utilizzata per accompagnare sopratutto carne e pesce, che ha antiche origini marinare e probabilmente venne diffusa dai Saraceni. Il nome sembra derivare dalla parola araba mar-a, che significa condimento, anche se, un’etimologia più spontanea, rimanderebbe al frequente utilizzo di questa salsa nella tradizione marinara, diffusa nei suoi luoghi d’origine.  Rispetto alla ricetta originale ho omesso l’utilizzo dell’aceto, ed ho aggiunto i pinoli e il pecorino, ottenendo così un pesto più ricco e saporito, una vera poesia per il palato, tanto che ho deciso di preparane in abbondanza, adesso che le fave sono di stagione, e di congelarlo nei vasetti di vetro che in Liguria chiamano arbanelle. Auguro una buona domenica a tutte le cuochine che passeranno di qua, e mando un augurio speciale e tutte le MAMME del mondo!!! BUONA FESTA DELLA MAMMA!!!

banner cuochina 150x200 colonna laterale

5.0 from 2 reviews
Gnocchi di fagioli con pesto di fave e menta alla ligure per Quanti modi di fare e rifare
Autore: 
Tipo di ricetta: Primi
Cucina: Italiana
Tempo di Preparazione: 
Tempo di Cottura: 
Tempo Totale: 
Porzioni: 4 persone
 
Ingredienti
Per i gnocchi:
  • 750 g di fagioli già lessati (io ho usato fagioli bianchi di Spagna)
  • 120 g di farina di grano tenero integrale macinata a pietra + quella per la spianatoia
Per il pesto di fave:
  • 1 kg circa di baccelli di fave freschi (corrispondono a circa 200 g di fave pulite)
  • 5 foglie di menta
  • 40 g di pecorino semi-stagionato
  • 20 g di pinoli tostati
  • 45 ml di olio extra vergine di oliva
  • sale marino integrale
  • pepe nero
  • 1 spicchio d'aglio piccolo privato dell'anima interna e sbollentato qualche minuto (facoltativo)
Per ultimare:
  • pecorino grattugiato q.b.
Istruzioni
  1. Togliere le fave dai loro baccelli, sbollentarle in acqua in ebollizione per 3 minuti, scolarle, passarle sotto un getto di acqua fredda, ed eliminare la pellicina esterna (in questo modo dovrebbe risultare molto semplice).
  2. Nel bicchiere di un mixer ad immersione mettere le fave, le foglie di menta, i pinoli tostati, una macinata di pepe, lo spicchio d'aglio (facoltativo), il pecorino grattugiato e una presa di sale, quindi azionare il mixer ad intermittenza, aggiungendo a filo l'olio extra vergine di oliva, fino ad ottenere una crema. Assaggiare per regolare di sale e tenere da parte
  3. Frullare con il mixer anche i fagioli lessati fino ad ottenere una purea, aggiungere la farina integrale poco alla volta, amalgamandola con le mani e utilizzando solo quella necessaria per ottenere una consistenza soda e compatta ma non troppo asciutta (l'impasto non deve sbriciolarsi ma deve restare un pò umido)
  4. Su una spianatoia ben infarinata formare dei cilindretti con le mani, prelevando dall'impasto delle porzioni, tagliare con un coltello gli gnocchi, farli rotolare con una leggera pressione sui rebbi di una forchetta (se si vuole conferire le tipiche scanalature) e disporli su un vassoio ben infarinato
  5. Cuocere gli gnocchi in una pentola capiente con acqua salata in leggera ebollizione (evitare di far bollire l'acqua troppo forte, altrimenti gli gnocchi si romperanno) per circa 3 minuti da quando vengono a galla
  6. In una terrina versare il pesto di fave e menta, aggiungere qualche cucchiaio di acqua di cottura degli gnocchi per stemperarlo, mescolare e versare a specchio sul fondo dei piatti
  7. Scolare delicatamente gli gnocchi con una schiumarola e disporli in ogni piatto sopra al pesto di fave e menta. Cospargere con abbondante pecorino grattugiato e portare in tavola

 

20 comments

  1. Cuochina says:

    Eccoci a maggio, ben ritrovata Afrodita cara! Oggi nella meravigliosa cucina di quanti modi di fare e rifare, si gustano gli gnocchi di fagioli!!
    Io Cuochina, Anna e Ornella ti ringraziamo per aver preparato e condiviso questa tua personale, fantastica versione alla ligure! Ti aspettiamo da Fabiana il 14 giugno alle ore 9:00 con i Patties di merluzzo.
    Un abbraccio
    Cuochina

    • Afrodita says:

      Care Anna e Ornella, grazie a voi per la bella iniziativa di Quanti modi di fare e rifare, e per le belle ricette che avete selezionato per noi. E’ sempre un piacere ritrovarsi per cucinare insieme!!! Un abbraccio

  2. apelaboriosa says:

    ciao Susanna
    COPIAMO COPIAMO COPIAMO IL TUO PESTO!!!
    Questa mattina cerchiamo le fave e facciamo questo pesto STUPENDO!
    Pensiamo di mettere al posto dei pinoli… i pistacchi avendo in casa una scortina.
    Susanna il nostro BRAVISSIMA per questi gnocchi così invitanti.
    Un bacio dalle 4 apine

    • Afrodita says:

      Ciao Fra, anche a me ha incuriosita molto, perchè sono sapori un pò lontani dalla cucina emiliana, però devo dire che ha risvegliato le mie papille gustative!
      Grazie di essere passata!

    • Afrodita says:

      Ciao Silvia, devi assolutamente provarlo, intanto che ci sono le fave di stagione, e ti consiglio di farne in abbondanza e conservarlo. L’unico problema è avere la pazienza di sgranare le fave ed eliminare le pellicine!
      Alla prossima

    • Afrodita says:

      Paola grazie di essere passata, so che in questo periodo sei molto impegnata. Anche per me questo pesto era uno sconosciuto, ma come ho già detto a tutte è assolutamente da provare!!!

Lascia un commento

Vota questa ricetta: